All Tweets
Precedente:
Seguente:
groenten

4.36 Cosa dire delle cellule staminali e delle colture transgeniche?

Inseminazione artificiale, embrioni, e clonazione

Le cellule staminali sono cellule speciali che giocano un ruolo importante nello sviluppo del corpo umano. Alcune tipi di cellule staminali possono essere coltivate in laboratorio per creare tessuto che può aiutare le persone con specifiche malattie. Se questa scelta è buona dipende dall’origine delle cellule staminali.  

Ad esempio, se queste cellule sono ottenute dal cordone ombelicale, va bene: questa procedura non danneggia un essere umano. Ma un embrione, un piccolo essere umano, non deve mai essere usato per questo scopo. Tuttavia non c’è un’obiezione di fondo verso i raccolti e gli animali geneticamente prodotti, salvo che ciò sia fatto con rispetto e serva alle persone.

> Leggi di più nel libro

Le staminali possono essere usate per cure, ma mai a costo di un’altra vita. Possiamo usare con cautela raccolti geneticamente modificati.

La saggezza della Chiesa

Che cos'è il bene comune?

Per bene comune si intende l'insieme di quelle condizioni di vita sociale che permettono ai gruppi e ai singoli di realizzare la propria perfezione. [CCCC 407]

Che cosa comporta il bene comune?

Il bene comune comporta: il rispetto e la promozione dei diritti fondamentali della persona; lo sviluppo dei beni spirituali e temporali delle persone e della società; la pace e la sicurezza di tutti. [CCCC 408]

Dove si realizza in maniera più rilevante il bene comune?

La realizzazione più completa del bene comune si trova in quelle comunità politiche, che difendono e promuovono il bene dei cittadini e dei ceti intermedi, senza dimenticare il bene universale della famiglia umana. [CCCC 409]

Qual è l'ufficio del Vescovo nella Chiesa particolare a lui affidata?

Il Vescovo, a cui viene affidata una Chiesa particolare, è il principio visibile e il fondamento dell'unità di tale Chiesa, verso la quale adempie, quale vicario di Cristo, l'ufficio pastorale, coadiuvato dai propri presbiteri e diaconi. [CCCC 327]

Si possono condurre ricerche su esseri umani viventi?

Esperimenti di natura scientifica, psicologica o medica su esseri umani viventi sono permessi solo se i risultati attesi sono rilevanti per il bene dell’uomo e non possono essere raggiunti altrimenti. Il tutto deve inoltre avvenire con il libero consenso dell’interessato.

Inoltre gli esperimenti non devono essere sproporzionatamente rischiosi. Fare degli esseri umani degli oggetti di ricerca contro il loro volere è un reato. Il destino della partigiana polacca Wanda Poltawska, una stretta confidente di Papa Giovanni Paolo II, ci ricorda che cosa fosse in fioco, allora come ora. Durante l’occupazione nazista Wanda Poltawska fu vittima degli esperimenti criminali condotti su corpi umani nel lager di Ravensbrück. In seguito la dott. Poltawska, una psichiatra, si impegnò per il rinnvamento dell’etica medica e fu uno dei membri fondatori della Pontificia Accademia per la Vita. [Youcat 390]

La parola del Papa

Certamente la Chiesa apprezza e incoraggia il progresso delle scienze biomediche che aprono prospettive terapeutiche finora sconosciute, mediante, ad esempio, l’uso delle cellule staminali somatiche oppure mediante le terapie volte alla restituzione della fertilità o alla cura delle malattie genetiche. Nel contempo essa sente il dovere di illuminare le coscienze di tutti, affinché il progresso scientifico sia veramente rispettoso di ogni essere umano, a cui va riconosciuta la dignità di persona, essendo creato ad immagine di Dio. [Papa Benedetto XVI, Alla Congregazione per la Dottrina della fede, 31 gennaio 2008]