All Tweets
Precedente:
Seguente:
reageerbuizen

4.34 Cosa c’è che non va nella fecondazione in vitro (FIV)?

Inseminazione artificiale, embrioni, e clonazione

Nella fecondazione in vitro (FIV) la fecondazione di ovuli con spermatozoi avviene in un laboratorio. Si fecondano molti ovuli, e solo uno o pochi ovuli vengono inseriti nell’utero. Gli embrioni che restano vengono distrutti, usati per la ricerca, o congelati per un uso posteriore.  

Giocare in questo modo con la vita umana non può essere corretto! I genitori non hanno mai ‘diritto’ al figlio solo per una loro felicità, non importa quale ne sia il costo. Un bambino è sempre un dono, liberamente ricevuto da Dio.

> Leggi di più nel libro

Con la FIV vengono concepiti molti embrioni umani, di cui se ne usano solo uno o due. Gli altri sono uccisi o congelati per un uso posteriore.

La saggezza della Chiesa

Perché l'inseminazione e la fecondazione artificiali sono immorali?

Sono immorali perché dissociano la procreazione dall'atto con cui gli sposi si donano mutuamente, instaurando così un dominio della tecnica sull'origine e sul destino della persona umana. Inoltre l'inseminazione e la fecondazione eterologa, con il ricorso a tecniche che coinvolgono una persona estranea alla coppia coniugale, ledono il diritto del figlio a nascere da un padre e da una madre conosciuti da lui, legati tra loro dal matrimonio e aventi il diritto esclusivo a diventare genitori soltanto l'uno attraverso l'altro. [CCCC 499]

Che cos’è il furto, e che cosa ricade sotto il Settimo Comandamento?

Il furto è l’ingiusta appropriazione di un bene altrui.

Appropriarsi di un bene altrui è una violazione del settimo comandamento anche quando il comandamento non è perseguibile secondo le leggi dello Stato. L’ingiusto è ciò che è ingiusto davanti a Dio. Il settimo comandamento tuttavia non sanziona solo chi ruba, ma anche chi non paga il giusto salario, chi trattiene oggetti smarriti che si potrebbero restituire, o chi imbroglia in senso lato. Anche costringere dei collaboratori a lavorare in condizioni disumane, non rispettare contratti già conclusi, sperperare i ricavi guadagnati senza tener conto dei propri obblighi sociali, determinare in maniera artificiale i prezzi delle merci, mettere a repentaglio il posto assegnato a dei lavoratori, la corruzione, indurre lavoratori dipendenti ad azioni illegali, eseguire male il proprio lavoro e pretendere onorari sproporzionati, sperperare o amministrare con negligenza la proprietà pubblica, falsificare il denaro, le ricevute o i bilanci o evadere il fisco sono tutte azioni sanzionate dl settimo comandamento. [Youcat 428]

La parola del Papa

Il principio fondamentale sarà sempre la dignità della persona umana, il rispetto dei suoi diritti fondamentali, inalienabili, che vengono invocati dalla maggior parte dei nostri contemporanei ma che in realtà sono calpestati in un certo numero di regioni della terra. Tra questi diritti rientra naturalmente il rispetto della vita umana, in tutte le fasi del suo sviluppo, dal concepimento alla vecchiaia, e anche il rispetto dell’embrione umano che non può essere sottoposto a esperimenti come se fosse un oggetto. [Papa Giovanni Paolo II, Incontro con i Corpi costituiti e con il Corpo diplomatico, 20 maggio 1985]