All Tweets
Precedente:
Seguente:
uitzicht

3.6 Perché non c’è risposta quando prego?

Preghiera personale

A volte sembra che Dio non risponsa quando preghi. Tuttavia Dio risponde a tutte le nostre preghiere, anche se lo fa a suo modo. a volte non preghiamo nel modo corretto, oppure chiediamo le cose sbagliate.

Se ci affidiamo a Dio in tutto, possiamo essere sicuri che il risultato delle nostre preghiere fa parte dei suoi progetti. La preghiera è principalmente unìespressione della tua relazione con Dio. Puoi davvero fidarti di Dio ed essere sicuro che ascolta le nostre preghiere.

> Leggi di più nel libro

A volte Dio sembra silenzioso e distante. Se continui nella preghiera e nella fiducia in Dio, non ti deluderà.

La saggezza della Chiesa

Perché si sperimenta che la preghiera non è di aiuto?

La preghiera non cerca un successo superficiale, ma piuttosto la Volontà di Dio e l’intimità con lui. L’apparente silenzio di Dio ci invita proprio a fare ancora un passo avanti, nella donazione senza riserve, nella fede incondizionata, nell’attesa che non conosce fine. Chi prega deve lasciare a Dio tutta la libertà di parlarci quando vuole, di donarci quello che lui vuole, e di donarsi come egli vuole.

Spesso diciamo:  Ho pregato, ma non stato esaudito. Forse la nostra preghiera non è abbastanza intense. Il santo Curato d’Ars chiese una volta a un confratello che si lamentava del proprio insuccesso: “Hai pregato e hai sospirato … ma hai anche digiunato e vegliato?” Potrebbe anche essere che le nostre richieste a Dio non siano giuste. S. Teresa of Avila disse un giorno: “Non chiedere a Dio carichi leggeri; chiedigli una schiena più forte.” [YouCat 507]

La parola del Papa

Pregate lo Spirito Santo, perché manifesti la sua presenza nella vostra vita. A me, l'esperienza dell'azione dello Spirito Santo è stata trasmessa in modo particolare da mio padre, quando avevo proprio la vostra età. Se mi trovavo in qualche difficoltà, egli mi raccomandava di pregare lo Spirito Santo; e questo suo insegnamento mi ha indicato il cammino che ho seguito fino ad oggi. Vi parlo di questo perché voi siete giovani, come lo ero io allora. E ve ne parlo sulla base di molti anni di vita, trascorsi in tempi anche difficili. [Papa Giovanni Paolo II, Omelia ai giovani, 26 aprile 1997]