All Tweets
Precedente:
Seguente:
heiligen

4.16 Quale santo dovrei pregare? Ce ne sono così tanti!

La chiamata alla santità

Tutti i molti santi mostrano ognuno a loro modo quanto è grande l’amore di Dio per noi. Nella loro vita si sono fidati completamente di Gesù, e per questo sono diventati un esempio per noi. I santi pregano per noi in cielo, e noi possiamo chiedere la loro preghiera.

Prendi ad esempio S. Lidwina di Schiedam, S. Rita da Cascia and S. Antonio da Padova. Ognuno di questi santi ci serve da esempio, ognuno a suo modo. La loro fede e devozione a Dio ha permesso loro di mettere gli interessi degli altri al di sopra dei loro. In questo modo hanno dimostrato grande amore per il prossimo.

> Leggi di più nel libro

Alcuni santi sono protettori di cause o situazioni particolari. Segui il loro esempio e diventa santo anche tu!

La saggezza della Chiesa

Cosa significa la “comunione dei santi”?

La “comunione dei santi” è fatta da tutti gli uomini che hanno riposto la loro speranza in Cristo e gli appartengono per mezzo del Battesimo, sia che siano già morti sia che siano ancora vivi. Perchè in Cristo siamo un unico Corpo, viviamo in una comunione che abbraccia il cielo e la terra.

La Chiesa è più grande e più viva di quanto noi pensiamo. Tra i suoi membri ci sono i vivi e i morti (sia che stiano passando un processo di purificazione sia che siano già nella gloria di Dio), individuali noti e sconosciuti, grandi santi e persone poco appariscenti. Possiamo aiutarci reciprocamente anche oltre la morte. Possiamo supplicare i nostri santi patroni e i nostri santi favoriti, ma anche I nostri parenti e amici defunti che crediamo siano già con Dio. Viceversa, con la nostra preghiera d’intercessione, possiamo andare in aiuto ai nostri cari defunti che stanno ancora purificandosi. Qualsiasi cosa l’individuo fa o soffre in e per Cristo è di beneficio per tutti. Viceversa, questo significa sfortunatamente che anche ogni peccato danneggia la comunione. [Youcat 146]

Perchè riceviamo un nome durante il Battesimo?

Con il nome che riceviamo in occasione del Battesimo Dio ci dice: “Io ti ho chiamato per nome, tu mi appartieni” (Is 43, 1).

Nel Battesimo l’uomo non si dissolve in una divinità anonima, ma viene confermato nella sua individualità. Essere battezzati con un nome significa che Dio mi conosce, che mi dice di sì e che mi accoglie con la mia individualità inconfondibile. [Youcat 201]

Perchè i cristiani dovrebbero scegliere per il battesimo i nomi dei grandi santi?

Non esiste esempio migliore dei santi, e neppure esistono patroni migliori. Se il mio patrono è un santo, ho un amico presso Dio. [Youcat 202]

La parola del Papa

La Chiesa, durante l’Anno Liturgico, ci invita a fare memoria di una schiera di Santi, di coloro, cioè, che hanno vissuto pienamente la carità, hanno saputo amare e seguire Cristo nella loro vita quotidiana. Essi ci dicono che è possibile per tutti percorrere questa strada.... In realtà devo dire che anche per la mia fede personale molti santi, non tutti, sono vere stelle nel firmamento della storia.... [La] bontà, che hanno maturato nella fede della Chiesa, è per me la più sicura apologia del cristianesimo e il segno di dove sia la verità. [Papa Benedetto XVI, Udienza generale, 13 aprile 2011]