All Tweets
Precedente:
Seguente:
weg met T-splitsing

3.4 Pregare può aiutarmi a prendere le decisioni giuste?

Preghiera personale

Per scoprire che cosa Dio vuole per noi, dobbiamo imparare a riconoscere come egli ci parla nel profondo del nostro cuore. Ascoltare Dio significa ascoltare i nostri sentimenti più profondi. Solo nel più profondo di noi stessi possiamo trovare la Volontà di Dio.

È bene distinguere quali desideri vengono dallo Spirito Santo e quali no. Per far questo ti serve l’aiuto di Dio. Una volta che avrai scoperto cosa devi fare, sperimentarai veramente la pace e la quiete interiori. Questo sentimento è quello che Dio vuole per ognuno di noi, perché indica quello che è giusto.

> Leggi di più nel libro

I tuoi desideri più profondi vengono da Dio, che vuole aiutarti a prendere le decisioni. Quando gli chiedi indicazioni, sicuramente te le dà.

La saggezza della Chiesa

Quando pregava Gesù?

Il Vangelo mostra spesso Gesù in preghiera. Lo vediamo ritirarsi in solitudine, anche la notte. Prega prima dei momenti decisivi della sua missione o di quella degli Apostoli. Di fatto, tutta la sua vita è preghiera, poiché è in costante comunione d'amore con il Padre. [CCCC 542]

Come pregava Gesù?

La vita di Gesù era un’unica preghiera. Nei momenti decisivi (la tentazione nel deserto, la scelta degli apostoli, la morte sulla croce) la sua preghiera fu particolarmente intensa. Spesso si ritirò in solitudine per pregare, particolarmente di notte. L’unità con il Padre nello Spirito Santo—questo fu il principio guida della sua vita terrena. [Youcat 475]

La parola del Papa

"Mi indicherai il sentiero della vita, gioia piena nella tua presenza, dolcezza senza fine alla tua destra" (Sal 15, 11). Ogni vocazione, ogni cammino al quale Cristo ci chiama, è ciò che conduce in definitiva alla realizzazione e alla gioia, poiché conduce a Dio, a condividere la sua stessa vita. ...Chi ha ricevuto la Buona Novella è gioioso e raggiante, e inoltre dona questa gioia agli altri. [Papa Giovanni Paolo II, Omelia al ‘Forum Internazionale dei giovani’, 13 gennaio 1995]