All Tweets
Precedente:
Seguente:
paus Franciscus

2.3 Chi “siede” sulla Cattedra di S. Pietro, la Santa Sede?

La Chiesa oggi

L’Apostolo Pietro fu il primo Papa. Il Papa attuale è il suo successore, e quindi “siede” sulla “cattedra” di Pietro (figurativamente parlando). In pratica, tuttavia, la Santa Sede non è una sede, ma il governo centrale della Chiesa.

La Santa Sede mantiene i rapporti con le diocesi e con la Chiesa in tutto il mondo. La Città del Vaticano è uno stato in miniatura che è rappresentato diplomaticamente dalla Santa Sede in molti stati. Grazie alla sua posizione diplomatica unica, la Chiesa può spesso giocare un ruolo positivo, ad esempio nei colloqui di pace.

> Leggi di più nel libro

La Santa Sede è il fulcro amministrativo della Chiesa. Attraverso di essa, il papa entra in contatto con vescovi e capi di stato.

La saggezza della Chiesa

Qual è la missione del Papa?

Il Papa, Vescovo di Roma e successore di san Pietro, è il perpetuo e visibile principio e fondamento dell'unità della Chiesa. È il vicario di Cristo, capo del collegio dei Vescovi e pastore di tutta la Chiesa, sulla quale ha, per divina istituzione, potestà piena, suprema, immediata e universale. [CCCC 182]

Qual è la responsabilità del Papa?

Come successore di S. Pietro e capo del collegio dei vescovi, il Papa è la fonte e la garanzia dell’unità della Chiesa. Ha la suprema autorità pastorale e l’autorità finale nelle decisioni dottrinali e della disciplina.

Gesù diede a Pietro una posizione unica di superiorità tra gli apostoli. Questo lo rese l’autorità suprema nella Chiesa primitiva. Roma – la Chiesa locale che Pietro guidava e il luogo del suo martirio – divenne dopo la sua morte il punto di riferimento interno della giovane Chiesa. Ogni comunità cristiana doveva essere d’accordo con Roma; questo era lo standard per la vera, completa e genuina fede apostolica. Fino ad oggi ogni vescovo di Roma è stato, come Pietro, il pastore supremo della Chiesa, il cui capo reale è Cristo. Solo in questa funzione il Papa è “Vicario di Cristo in terra”. Come massima autorità pastorale e dottrinale, egli vigila sulla trasmissione della vera fede. Se necessario, deve revocare le commissioni per insegnare la dottrina o rimuovere i ministri ordinati dalla loro carica in caso di gravi mancanze in questione di fede e di morale. L’unità in materia di fede e morale, che è garantita dal Magistero della Chiesa, o autorità nell’insegnamento, con il Papa come capo, è una ragione per la notevole capacità di tenuta e influenza della Chiesa cattolica. [Youcat 141]

La parola dei Padri della Chiesa

Poichè non seguo nessuno se non Cristo, così io non comunico con nessuno se non vostra beatitudine, cioè con la cattedra di Pietro. Poichè questa è, lo so, la roccia su cui è costruita la chiesa! È la casa dove si può a buon ragione mangiare solo l’agnello pasquale. Questa è l’arca di Noè, e chi non si trova in essa perirà quando prevarranno i flutti. [S. Girolamo, Lettere, N. 15 (ML 22, 355)]