All Tweets
Precedente:
Seguente:
landschap met kerk

3.23 Qual è l’origine della Chiesa come edificio?

Dentro l’edificio della chiesa

L’edificio della chiesa è pensato come il luogo in cui si raduna la comunità cristiana per pregare e celebrare la liturgia. I primi cristiani andavano alla sinagoga, l’edificio ebraico per la preghiera, per leggere la Scrittura (più tardi chiamata Bibbia) e per pregare. Più tardi avrebbero celebrato l’Eucaristia in case private (At 2, 46)At 2, 46 Ogni giorno erano perseveranti insieme nel tempio e, spezzando il pane nelle case, prendevano cibo con letizia e semplicità di cuore..

Presto queste case-chiesa furono riservate specificamente alla celebrazione dell’Eucaristia, e i cristiani non andarono più nelle sinagoghe. Anche se l’architettura cambiò nei secoli, la struttura generale dell’edificio della chiesa rimase lo stesso.

> Leggi di più nel libro

Sebbene l’architettura delle chiese sia cambiata con il tempo, la struttura di base delle chiese è rimasta uguale.

La saggezza della Chiesa

La Chiesa ha bisogno di luoghi per celebrare la liturgia?

Il culto «in spirito e verità» (Gv 4, 24) della Nuova Alleanza non è legato ad alcun luogo esclusivo, perché Cristo è il vero tempio di Dio, per mezzo del quale anche i cristiano e la Chiesa intera diventano, sotto l'azione dello Spirito Santo, templi del Dio vivente. Tuttavia il Popolo di Dio, nella sua condizione terrena, ha bisogno di luoghi in cui la comunità possa riunirsi per celebrare la liturgia. [CCCC 244]

Che cosa sono gli edifici sacri?

Essi sono le case di Dio, simbolo della Chiesa che vive in quel luogo, nonché della dimora celeste. Sono luoghi di preghiera, nei quali la Chiesa celebra soprattutto l'Eucaristia e adora Cristo realmente presente nel tabernacolo. [CCCC 245]

Che cos’è un luogo di culto cristiano?

Un luogo di culto cristiano è un segno della comunione ecclesiale di persone riunite in un luogo concreto e anche simbolo della dimora celeste che Dio ci ha preparato. Nella casa di Dio ci riuniamo per pregare insieme o da soli e per celebrare i Sacramenti, in particolare l’Eucarestia.

“Qui c’è odore di cielo.” “Qui si sta in silenzio e raccoglimento.” Molte chiese ci circondano lettralmente con un intenso clima di preghiera. Sentiamo che lì c’è Dio. La bellezza delle chiese ci rimanda alla bellezza, grandezza e amore di Dio. Le chiese non sono solo ambasciatori di pietra della fede, ma dimore di Dio, nelle quali egli è effettivamente e veramente presente nel sacramento dell’altare. [Youcat 190]

La parola del Papa

L'edificio della chiesa esiste perché la Parola di Dio possa essere ascoltata, spiegata e compresa in mezzo a noi; esiste, perché la Parola di Dio operi fra noi come forza che crea giustizia ed amore. Esiste, in particolare, perché in esso possa cominciare la festa a cui Dio vuol far partecipare l'umanità non solo alla fine dei tempi ma già ora. Esiste, perché venga destata in noi la conoscenza del giusto e del bene, e non c’è altra fonte per conoscere e dar forza a questa conoscenza del giusto e del bene se non la Parola di Dio. Esiste, perché noi impariamo a vivere la gioia del Signore che è la nostra forza. [Papa Benedetto XVI, Omelia, 10 Dicembre 2006]