All Tweets
Precedente:
Seguente:
hostie

3.48 Gesù è realmente presente nell’Eucaristia? Cos’è la Consacrazione?

L’Eucaristia

Durante la Messa, il pane (ostie) e il vino vengono portati all’altare. Il sacerdote dice le stesse parole che Gesù disse durante l’Ultima Cena quando istituì l’Eucaristia. questo momento della celebrazione eucaristica si chiama ‘consacrazione’.

In questo momento il pane e il vino si trasformano nel corpo e sangue di Gesù. Il cambiamento non è solo simbolico, esso accade veramente. Se guardi all’Ostia con gli occhi della fede, puoi riconoscere il Corpo e Sangue di Gesù in quello che inizialmente ha l’apparenza di pane e vino. Nell'app #TcDIO trovi le parole della consacrazione e degli altri testi della Messa in molte lingue.

> Leggi di più nel libro

Attraverso le parole della Consacrazione, il pane e il vino vengono trasformati nel Corpo e Sangue di Cristo, che così è realmente presente.

La saggezza della Chiesa

In che senso l'Eucaristia è memoriale del sacrificio di Cristo?

L'Eucaristia è memoriale nel senso che rende presente e attuale il sacrificio che Cristo ha offerto al Padre, una volta per tutte, sulla Croce in favore dell'umanità. Il carattere sacrificale dell'Eucaristia si manifesta nelle parole stesse dell'istituzione: «Questo è il mio corpo, che è dato per voi» e «Questo calice è la nuova alleanza nel mio Sangue, che viene versato per voi» (Lc 22,19-20). Il sacrificio della Croce e il sacrificio dell'Eucaristia sono un unico sacrificio. Identici sono la vittima e l'offerente, diverso è soltanto il modo di offrirsi: cruento sulla Croce, incruento nell'Eucaristia. [CCCC 280]

Come Gesù è presente nell'Eucaristia?

Gesù Cristo è presente nell'Eucaristia in modo unico e incomparabile. È presente infatti in modo vero, reale, sostanziale: con il suo Corpo e il suo Sangue, con la sua Anima e la sua Divinità. In essa è quindi presente in modo sacramentale, e cioè sotto le specie eucaristiche del pane e del vino, Cristo tutto intero: Dio e uomo. [CCCC 282]

Che cosa significa transustanziazione?

Transustanziazione significa la conversione di tutta la sostanza del pane nella sostanza del Corpo di Cristo, e di tutta la sostanza del vino nella sostanza del suo Sangue. Questa conversione si attua nella preghiera eucaristica, mediante l'efficacia della parola di Cristo e dell'azione dello Spirito Santo. Tuttavia, le caratteristiche sensibili del pane e del vino, cioè le «specie eucaristiche», rimangono inalterate. [CCCC 283]

In che modo Cristo è presente quando si celebra l’Eucaristia?

Cristo è presente misteriosamente ma realmente nel sacramento dell’Eucaristia. Ogni volta che la Chiesa compie il commando di Gesù: “fate questo in ricordo di me” (1 Cor 11, 24), spezza il pane e offer il calice, si verifica ancor oggi ciò che si verificò allora: Cristo si offre veramente per noi, e noi partecipiamo realmente a lui. il sacrificio di Cristo sulla croce, unico e definitivo, si rinnova sull’altare e compie l’opera della nostra redenzione. [Youcat 216]

La parola dei Padri della Chiesa

Tu dovresti conoscere quello che hai ricevuto, quello che stai per ricevere, e quello che dovresti ricevere ogni giorno. Quel pane che vedi sull’altare, consacrato dalla Parola di Dio, è il Corpo di Cristo. Quel calice, o meglio, quello che il calice contiene, consacrato dalla parola di Dio, è il Sangue di Cristo. Attraverso questi eventi il Signore ha volute affidarci il suo Corpo e il Dangue che ha versato per la remissione dei peccati. [S. Agostino, Sermoni, N. 227 (ML 38, 1099)]

Prendendo il Corpo e il Sangue di Cristo, tu puoi essere fatto con lui dello stesso corpo e dello stesso sangue. Per questo portiamo Cristo in noi, perchè il suo Corpo e il suo Sangue si distribuiscono nelle nostre membra. E’ così che, secondo il beato Pietro, veniamo a far parte della natura divina (2 Pt. 1, 4). [S. Cirillo di Gerusalemme, Catechesi 22, 3 (MG 33, 1100)]